*Sport e Associazionismo: la ripresa e la fase 2. Un’opportunità da non sprecare.

La ripresa dell’attività associativa, anche sportiva, all’indomani dell’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del virus covid-19 comporta, per la sua complessità, la necessità di mettere assieme una serie di professionalità, con diversa formazione e specializzazione, in grado di presentare alla importante platea di soggetti del settore sportivo e del terzo settore, soluzioni pratiche, sicure ed innovative per le loro comunità. La gestione delle attività associative e sportive, in questa fase, ne è un esempio: nello sport, l’incertezza che c’è intorno alla possibile ripresa o meno dei campionati, assume una complessità e criticità assolutamente unica e mai affrontata prima d’ora.
Bisogna da un lato individuare, con un livello scientifico autorevole, le possibili modalità di contagio, dall’altro analizzare e sezionare la vita associativa per tipologia, forme, luoghi, soggetti, il tutto ovviamente conformemente alla normativa, ordinaria e straordinaria, vigente al momento in materia. Una sorta di “irrituale algoritmo” (modalità di contagio / vita associativa / normativa) che evidenzi la possibile soluzione limitando, il più possibile, le criticità ed i rischi, in primis quelli di ordine sanitario, che inevitabilmente andranno a materializzarsi nella realtà.
Ma altrettanto delicato è il tema delle possibili responsabilità civili e penali potenzialmente ascrivibili ai Legali rappresentanti ed ai Responsabili e/o Referenti, a vario titolo, delle varie realtà in caso di contagio.
Risulta quindi indispensabile avere una task force che assommi competenze in ambito virologico, di medicina dello sport e del lavoro, legale e contabile, in ambito di sicurezza sul lavoro, nonché in ambito gestionale. Il tutto anche nell’ottica di rendere concretamente attuabili i protocolli che si stanno realizzando senza limitarne l’efficacia preventiva sul piano sanitario: una sfida assolutamente non banale.
LAETA ha quindi costituito, tramite il comitato dei promotori di questa iniziativa, un team consulenziale multidisciplinare arricchito dal contributo di tutte queste professionalità.

*Il Comitato dei Promotori
avv. Andrea Montanari, founder and managing coordinator LAETA SB
avv. Costantino Di Miceli, partner LAETA SB and co-project area manager
avv. Roberto dalle Nogare, co-project area manager
prof. avv. Antonello De Oto, partner LAETA SB
avv. Tommaso Tartarini, partner LAETA SB

 

Share:


Altre notizie

La sfida contro un nemico invisibile: il Covid-19 nel sistema assicurativo

Il mondo è cambiato molte volte e sta cambiando di nuovo. La grave...

X